Hai aperto una mail sospetta ???

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Share on whatsapp

Continuano più che mai i tentativi di attacco informatico attraverso le mail.

Ora anche le PEC sono state prese di mira: numerosissimi casi tra i nostri clienti di pec ricevute contenenti allegati pericolosi: la maggior parte di queste “sembravano” contenere fatture, richiesta di documenti relativi a posizioni INPS di dipendenti, notifiche di multe o altri atti amministrativi.

Ricordiamo le regole di buona prassi consigliate:

  1. diffidare di allegati con estensione .zip, in caso chiedere conferma al mittente del contenuto
  2. diffidare ANCHE di allegati con estensioni più comuni (.doc,.docx,.xlsx,.pdf) se non esplicitamente attesi
  3. eventualmente controllare gli allegati tramite l’antivirus prima di aprirli (a proposito, avete un antivirus, vero???)
  4. porre attenzione al reale indirizzo del mittente
  5. porre attenzione al testo contenuto nella mail: errori grammaticali, povertà di informazioni riguardo l’allegato sono spesso segnali di mail fraudolente
  6. non cliccare su link presenti all’interno delle mail.

In ogni caso potete rivolgervi a noi per un ulteriore verifica PRIMA dell’apertura delle mail.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Share on whatsapp

Newsletter

Aggiornamenti utili alla tua azienda, temi di tuo interesse e informazioni sulla sicurezza informatica dei dati e le news sulle nuove soluzioni.

Ricevi i nostri aggiornamenti